• instagram
  • facebook
  • linkedin
  • twitter

TORTA ROCHER

“L’amore è la poesia dei sensi” secondo  Honorè De Balzac. Prendo in prestito questa frase per parlare di una torta che sà di amore. Amore per la persona a cui è destinata, amore per la pazienza e la cura nel realizzarla, amore nel gustarla e nell’assaporarla… un dolce che inebria i sensi aggiungerei,  per gli aromi, il gusto, l’estetica, le diverse consistenze…. Cercavo un dolce speciale da preparare per un’occasione importante e l’ispirazione è arrivata dal blog   www.mentaecioccolato.com con la Torta Rocher. Io ho creato una mia versione partendo da questa base e personalizzando la torta con le lingue di gatto. Il risultato è stato sorprendente, una vera delizia,  una torta golosa ma dal gusto delicato grazie al perfetto equilibrio degli ingredienti… da provare!

INGREDIENTI

torta rocher

base: genoise al cacao
  • 4 uova
  • 120 gr di zucchero
  • 50 gr di farina di riso
  • 25 gr di farina integrale
  • 25 gr di fecola di patate
  • 25 gr di cacao amaro in polvere
  • 15 gr di burro freddo fuso
Farcitura: crema alle nocciole
  • 250 gr di mascarpone
  • 250 gr di panna fresca
  • 200 gr di nutella
  • 100 gr di nocciole tritate
  • 1 cucchiaino di zucchero
Decorazione: lingue di gatto
  • 125 gr di burro a temperatura ambiente
  • 130 gr zucchero semolato
  • n.3 albumi
  • 150gr di farina
  • 1/2 stecca di vaniglia
  • 1/2  scorza di limone

PROCEDIMENTO

  • In una ciotola sbattere le uova (a temperatura ambiente) con lo zucchero per circa 15/20 minuti fino a quando non si ottiene una massa triplicata di volume, leggera e spumosa. Incorporare all’impasto le farine setacciate e miscelate con il cacao e la fecola. Girare l’impasto con un leccapentola dal basso verso l’alto per amalgamare il tutto con delicatezza senza smontarlo e infine versare il burro fuso freddo. Mescolare per amalgamare il burro con l’impasto, versare nella teglia imburrata ( diametro 22 cm) e infornare a 180 ° per circa 35 minuti.
    Quando la torta si stacca dalle pareti della teglia è pronta….in alternativa fare la prova stuzzichino per verificare la cottura.
    Mentre la torta cuoce in forno prepariamo la crema montando la panna con lo zucchero. In un’altra ciotola mescoliamo il mascarpone con la nutella passata al microonde o a bagnomaria per qualche minuto per farla ammorbidire, uniamo le nocciole tostate e tritate ( ne lasciamo da parte una manciata per la decorazione finale) e infine aggiungiamo la panna montata mescolando dal basso verso l’altro con delicatezza per non smontarla.
    Prepariamo anche le lingue di gatto lavorando il burro a temperatura ambiente con lo zucchero con un leccapentola o mestolo, unire i semi della vaniglia e la scorza di limone grattugiata. Aggiungere poco alla volta gli albumi e mescolare fin quando non si saranno assorbiti, unire la farina setacciata alla fine amalgamare per bene l’impasto e riempire  una tasca da pasticcere. Su una teglia foderata formare dei bastoncini larghi 1 cm e lunghi circa 5 cm ben distanziati tra di loro. Cuocere per circa 7 minuti in forno caldo a 200°, appena il bordo inizia a dorarsi abbassare la temperatura a 180.
    Appena la torta si sarà raffreddata la tagliamo in 3 strati, bagniamo la base con il latte e aggiungiamo uno strato di crema, mettiamo sopra il secondo strato di torta e ripetiamo l’operazione prima latte e poi crema. Mettiamo a questo punto l’ultimo strato e ricopriamo sia i bordi esterni che la parte superiore con la crema rimasta. Decoriamo il bordo con le lingue di gatto e la parte superiore con la  granella delle nocciole tritate  e con i famosi “cioccolatini dorati” tagliati a metà…. come nella foto. Pronta!

INSERISCI UN COMMENTO


3 − uno =