• instagram
  • facebook
  • linkedin
  • twitter

TORTA AL LIMONE (della mamma)

Due mani che impastano, con energia e vigore, occhi limpidi dallo sguardo sereno e profondo, un sorriso accogliente di quelli in grado di rassicurarti, sempre. Ogni volta che si mette ai fornelli riempie la casa di aromi che mi riportano indietro nel tempo. Chiudo gli occhi ed è una qualunque domenica mattina di molti anni fa in Calabria, la pentola con il sugo borbotta sui fornelli già dalle otto e in cucina si armeggia tra farina e uova per preparare le tagliatelle. La pasta presto invaderà ogni spazio libero, dal tavolo ai pensili, perché si deve sciupare per bene prima di finire in pentola. Io e le mie sorelle eravamo sempre in prima fila nelle giornate casalinghe,  tre piccole assistenti pronte a condividere questi momenti da trascorrere tutte insieme. Il rito della domenica, quando i turni in ospedale della mamma  lo concedevano (da bravissima infermiera mai stanca anche quando rientrava dal turno di notte)  prevedevano naturalmente anche la torta. Di dolci ne ha sfornati e ne sforna tanti, per tutti i gusti, per tutte le occasioni e oggi vizia con tante golosità anche i nipotini. Ma c’è una torta in particolare che tutti adoriamo, perfetta solo se sono le sue mani sapienti a prepararla. Ogni assaggio è un viaggio nel tempo, l’assaporo con tutti i sensi e la gusto ogni volta come fosse la prima volta. Due domeniche fa, proprio come quando ero piccola, l’abbiamo preparata insieme, ed ora vi lascio la sua ricetta della famosa “ Torta al Limone”.

Per me una torta speciale e sono sicura che conquisterà anche voi al primo boccone per l’impasto soffice e il profumo di limone che sprigiona.

Grazie mamma.

 

INGREDIENTI

  • 300 gr. di farina
  • 100 gr. di zucchero
  • 100 gr. di burro
  • 1 tuorlo + 1 uovo intero
  • buccia di limone
  • un pizzico di sale
  • 1 bustina di lievito per dolci

Per la crema:

  • 25 gr. di fecola
  • 140 gr. di zucchero
  • 25 gr. di burro
  • 250 ml. di latte
  • 1 limone
  • 1 uovo

PROCEDIMENTO

Iniziamo preparando la crema che poi si dovrà raffreddare. Mettiamo in un pentolino sul fuoco a fiamma bassa lo zucchero con il burro e la scorza grattugiata del limone, poi aggiungiamo il latte e la fecola mescoliamo il tutto per far addensare e poi spegniamo per far raffreddare. Quando la crema è tiepida aggiungiamo un uovo sbattuto, il succo di mezzo limone e mescoliamo il tutto.

Prepariamo a questo punto l’impasto della torta. Mettiamo in una ciotola la farina setacciata, lo zucchero, il lievito, il pizzico di sale e le uova. Lavoriamo il tutto con uno sbattitore elettrico e aggiungiamo piano piano il burro fuso. Amalgamiamo il tutto finché l’impasto non risulta compatto ed elastico. Imburriamo e infariniamo una teglia bassa da 24 cm che foderiamo con una parte dell’impasto come per una classica crostata. Sull’impasto versiamo la crema che andremo a coprire un un’altro strato sottile di impasto. L’impasto sarà molto morbido quindi bisogna coprire la crema a piccoli pezzetti come per comporre un puzzle, questa è la parte più complicata sopratutto perché bisogna armarsi di un po’ di pazienza.  Anche se non è perfetta in questa fase non importa perché in forno poi la superficie si livellerà.

Completato lo strato superiore mettiamo in forno per circa 40 minuti a 180°  finche l’impasto non è dorato.

Spolveriamo con zucchero a velo e decoriamo con qualche limone.

 

INSERISCI UN COMMENTO


3 × = diciotto